Diguinho Rugna è il nuovo coordinatore tecnico della L84 Futsal School

10/08/2021
Condividi su  

Si aggiunge una nuova figura professionale di qualità nello scacchiere societario della L84.

Diguinho porta la sua esperienza nella Futsal School verdenera

L84 Coordinatore Tecnico

Dopo aver calcato i parquet sudamericani ed europei, Diguinho è pronto per indossare una nuova veste. La L84 ha infatti scelto l’ex Mirafin per come coordinatore tecnico della Futsal School. Una figura trasversale che affiancherà gli allenatori al fine di trasmettere la metodologia verdenera ai più piccoli.

La crescita del settore giovanile è sotto gli occhi di tutti e occupa un ruolo di primo piano per una società di calcio a 5 che vuole fare dei suoi giovani un punto di riferimento per il futuro. La certificazione Élite ottenuta dalla L84, unica in Piemonte, denota la qualità con la quale intendiamo formare i campioni di domani. In tale contesto, la scelta di Diguinho risulta perfettamente in linea con gli obiettivi societari.

Come universalmente riconosciuto, il futsal rappresenta un passaggio chiave per i bambini che aspirano a fare della propria passione per il pallone una professione a tempo pieno. Tra i paesi in cui ciò avviene con regolarità, troviamo sicuramente il Brasile, casa di Diguinho ed Eduardo Dias, figure centrali nel nostro settore giovanile. I verdeoro potranno contare sulla loro esperienza per far si che ciò accada anche nel nostro paese. Il Calcio a 5, grazie anche all’impegno di società come la L84, mira a ritagliarsi un posto da protagonista tra gli sport italiani.

Diguinho: “Non c’è insegnamento senza divertimento”

Conosco la L84 dai tempi della C1. É incredibile vedere quanta strada hanno fatto. Dopo aver parlato con alcuni amici che giocavano già qui, mi sono convinto che il progetto era vincente. Ho trovato un ambiente di lavoro fantastico, sembra di essere in famiglia“.

Sono queste le prime impressioni del brasiliano arrivato a Volpiano, che poi aggiunge: “Non ho mai trovato un modo di lavorare come questo. Spingiamo tutti nella stessa direzione, quella di insegnare una metodologia precisa“. Nel suo lavoro, Diguinho troverà anche il supporto di Eduardo Dias, responsabile del settore giovanile e school: “Mi trovo benissimo con Edu perché condividiamo la volontà di insegnare qualcosa anche fuori dal parquet. I bambini devono prima di tutto divertirsi. Soltanto così otterremo dei risultati. Ovviamente, l’educazione è compito dei genitori ma noi faremo di tutto per continuare il loro lavoro anche sul campo“.

Sui compiti da svolgere per portare il futsal italiano a competere ad alti livelli, Diguinho sembra aver le idee chiare: “Dobbiamo lavorare tanto con i giovani per permettergli di arrivare in prima squadra. Il lavoro di base è fondamentale per raggiungere questo obiettivo. Un bambino brasiliano ha modo di giocare sia a Calcio a 5 che a Calcio a 11. Qui è difficile che ciò avvenga.

É importante dare ai ragazzi degli stimoli nuovi e un insegnamento che gli permetterà di scegliere in autonomia la propria strada“.

INSIEME VERSO
LA SERIE A!
MAIN SPONSOR
Design & Code by dsweb.lab