L84 da record: unica società in Italia

con prima squadra e Under 19 nelle Final Eight di Futsal

20/05/2021
Condividi su  

Dopo la promozione diretta della prima squadra nella massima serie, anche i giovani della L84 si candidano per un posto nella storia della società.

La squadra viaggia infatti a un ritmo forsennato e sembra non volersi fermare più. La regular season ha eletto i neroverdi come miglior squadra del girone, con 7 vittorie e un pareggio nelle otto gare in programma. I ragazzi allenati da De Lima, fresco vincitore con la formazione maggiore, non solo hanno dominato in campionato raggiungendo i playoff ma si sono guadagnati anche un posto nelle fasi finali di Coppa Italia.

Con questo risultato, la società piemontese è l’unica in Italia ad aver raggiunto le Final Eight di Coppa Italia in due diverse categorie: Serie A2 e Under 19.

Non è stata certo la fortuna a guidarli fin qui, ma una chiara intenzione dei vertici societari nell’investire anche nel settore giovanile, uno dei più prolifici nel panorama nazionale. In un anno caratterizzato dall’emergenza sanitaria, le soddisfazioni non sono mancate in casa neroverde, dove ora si punta a terminare la stagione nel migliore dei modi.

L84 Under 19

Under 19 : una stagione di Calcio a 5 da imbattuti

 

Il ritmo di marcia della L84 è chiaro sintomo di una squadra che s’intende perfettamente. Tra campionato e Coppa Italia, i piemontesi hanno raccolto dieci vittorie e un pareggio nelle undici gare disputate. In totale, sono 78 i gol segnati a fronte dei soli 16 subiti. Numeri che fanno ben sperare in vista della parte conclusiva della stagione, dove incontreranno squadre altrettanto preparate.

Come se non bastasse, la L84 ha portato ben dieci nomi nel taccuino dei marcatori nella regular season, con Yamoul Fahd che guida la classifica interna con 17 reti, a cui si aggiungono le due siglate nel terzo turno dei playoff. Tra questi, non potevano certo mancare i tre ragazzi che da più di un anno si dividono tra Under 19 e prima squadra: Michele Podda, Simone De Felice e Luca Astegiano.

 

Michele Podda in L84

Michele Podda: “Una stagione fantastica e ricca di soddisfazioni”

 

Classe 2000, ma con una carriera che fa pensare a un veterano del futsal, Podda descrive così la sua stagione: “Un anno incredibile, anche oltre le aspettative. L’aver portato due squadre nelle Final Eight di Coppa Italia ci dice che abbiamo svolto un ottimo lavoro”.

Già a segno per 18 volte nello scorso campionato di Serie A2, quest’anno si è ripetuto con 7 reti in 17 presenze, numeri che gli sono valsi la convocazione nella Nazionale Italiana per la qualificazione all’Europeo contro Finlandia e Belgio (dopo l’esperienza negli “Azzurrini” dove ha collezionato 14 presenze e 3 gol): “L’intensità che si raggiunge a questi livelli è altissima. È fantastico giocare con persone che hanno esperienza anche in campo internazionale. La cosa che mi ha sorpreso maggiormente è l’accoglienza che ho ricevuto dai miei compagni”.

Parlando del futuro, Podda ha svelato i suoi sogni: “Spero di portare a casa almeno un trofeo con l’Under19, anche per rendere giustizia al lavoro svolto da mister De Lima. Inoltre, non posso certo nascondere il desiderio di una convocazione per l’ultimo raduno stagionale della Nazionale”.

 

Simone Defelice talento della L84

Simone De Felice: “Sono orgoglioso della squadra che siamo”

 

Anche il laterale classe 2003 non nasconde il proprio entusiasmo: “Nonostante la difficile situazione dovuta al Covid, abbiamo la possibilità di fare veramente bene e di portare a casa un ottimo risultato. Sono veramente orgoglioso del gruppo, il quale è rimasto sempre unito. Quando gioco in prima squadra sono il più giovane ma questo non è mai stato un problema, i compagni mi hanno aiutato dal primo momento”.

Con le presenze in prima squadra che aumentano di anno in anno, De Felice non si tira di certo indietro: “Spero di diventare un protagonista fisso. Essendo il più giovane, devo dimostrare più degli altri e lavorare sodo per guadagnarmi il posto”.

 

Luca Astegiano capitano della L84 Under 19

Luca Astegiano: “Ce la possiamo giocare con tutti”

 

Tra i tanti spunti positivi di questa squadra, Astegiano individua il segreto dell’Under 19: “Nonostante lo stop ai campionati dello scorso anno, la squadra ha mantenuto un ritmo elevato sin dall’inizio della stagione. Inoltre, anche i più giovani del gruppo si sono integrati benissimo, allenandosi sempre duramente”. Il finale dell’anno sportivo viene visto con un sorriso dal laterale difensivo: “Anche se non dovessimo vincere trofei, l’importante sarà dare il massimo. In caso di sconfitta, stringeremo la mano a chi è stato più bravo di noi”.

Le ultime parole sono state invece dedicate al prossimo anno: “Se ne avrò la possibilità, per me sarà un’emozione giocare in Serie A. Sono partito dall’oratorio e il mio percorso mi rende orgoglioso”.

 

Tutti e tre i ragazzi hanno speso poi parole al miele per Rodrigo De Lima, loro compagno nella prima squadra e loro allenatore nell’under 19: “Una persona fantastica in entrambi i ruoli. È difficile gestire tutti questi impegni ma lui ci riesce alla grande”.

 

Andrea Carinci

INSIEME VERSO
LA SERIE A!
MAIN SPONSOR
Design & Code by dsweb.lab