Under 19: grazie di tutto ragazzi!

L84 tra le quattro squadre migliori d'Italia

22/06/2021
Condividi su  

La final four persa a Pesaro non cancella una stagione da incorniciare per i ragazzi dell’Under19 di Rodrigo De Lima.

 

Il settore giovanile della L84 ha ora una prospettiva futura più che promettente per il Futsal Italiano.

L84 Under 19

Giunge al termine una stagione incredibile della L84 U19. Dopo una regular season perfetta, i neroverdi si arrendono in semifinale contro una Futsal Regalbuto da applausi. La delusione del Pala Nino Pizza però non può di certo oscurare un 2020/2021 che ha portato in cattedra la squadra di De Lima.

Abbiamo assistito a una crescita costante dei ragazzi, sia sul profilo sportivo che, soprattutto, su quello personale. Dalla conferma dei “senatori” all’exploit dei più giovani, la società porta a casa un resoconto che fa ben sperare per le prossime annate.

A referto, va annotata anche la doppia conferma che la L84 si trova nelle quattro squadre migliori d’Italia. Un risultato che è frutto della fiducia nel settore giovanile. Alzare un trofeo sarebbe sicuramente stato il coronamento di una stagione incredibile e avrebbe accompagnato il cammino trionfale della prima squadra ma non bisogna dimenticare che sotto la ciliegina, c’è un’intera torta.

L84 U19 – Regalbuto: la tensione premia gli isolani

 

La semifinale più attesa della Final Four racconta due storie distinte. Se il primo tempo è scandito dall’equilibrio pronosticato, la ripresa sconvolge i copioni e parla siciliano. Al termine dei primi venti minuti, il risultato è inchiodato sullo 0-0 e più che una partita di futsal, ha le sembianze di un incontro pugilistico determinato dai punti. L’esperienza della Regalbuto si prende la scena nella seconda frazione, aperta dal primo vantaggio della squadra di Paniccia. Il fattore psicologico decide di tradire nuovamente la L84 che, nonostante i tentativi di portarsi in parità, cede spazio agli avversari prima di crollare nel finale.

Come un’opera d’arte incompiuta, c’è il dispiacere di non poter ammirare il quadro completo, ma resta comunque il valore di una pennellata d’autore. Sorteggi difficili che hanno messo a dura prova i piemontesi. Sia History 3Z che Regalbuto sono poi arrivati ad alzare il trofeo dopo aver eliminato la L84.

Ciò però non basta a un gruppo che ha dimostrato di non nascondersi dietro le giustificazioni. Ora bisogna raccogliere le idee per poter portare la voglia di rivalsa sui parquet della prossima stagione.

Di Andrea Carinci

INSIEME VERSO
LA SERIE A!
MAIN SPONSOR
Design & Code by dsweb.lab